Resta in contatto

News

Perugia femminile, Fiorucci: “Il mio nome sulla maglia del Grifo, che carica”

Settima giornata di campionato per le biancorosse impegnate domenica a Ravenna

 

Ancora a caccia del primo successo in campionato il Perugia femminile domenica alle 14,30 gioca in casa del Ravenna Women. A presentare la sfida è Giulia Fiorucci: “Il Ravenna, come tutte le altre squadre, sarà un avversario tosto. Ci stiamo allenando benissimo per cui sono sicura che daremo il massimo, come sempre”, racconta al sito ufficiale del Perugia.
L’attaccante ha sempre indossato la maglia biancorossa: “Ho iniziato a giocare a calcio grazie a mio zio e alla squadra della Grifo Perugia che era in ritiro nel paese dove vivevano i miei nonni. Io mi trovavo lì durante l’estate, mio zio mi fece andare a provare e non ho più smesso. Dopo un paio d’anni con la Primavera passai alla prima squadra. Sicuramente in questi anni sono cresciuta sia come calciatrice che come persona. Rappresentare la città per chi come me ci è nata è veramente bello. Leggere il proprio cognome sulla maglia del Grifo ti carica ancora di più perché sai che stai lottando per i colori della tua città”.

La numero 9 della squadra guidata da Paolo Damiani sa bene quali sono i suoi punti forti e quelli su cui lavorare: “Sono una giocatrice molto tecnica e matura dal punto di vista tattico. Devo migliorare nella velocità e nel saper contrastare con il fisico le avversarie”. Scegliere fra gol e assist non è affatto scontato: “Un gol è sicuramente bello, ma un assist che si tramuta in una rete lo è altrettanto. Non ho un’esultanza particolare, una volta facevo la linguaccia”.

Nel corso degli anni la ventisettenne è diventata una colonna portante della squadra: “Sono diversi anni che gioco qui e ricordo cosa vuol dire stare in una squadra con calciatrici molto più grandi, con tanta esperienza. A me hanno aiutato moltissimo e ora spero di poter essere per le mie compagne più giovani un punto di riferimento che le aiuti a sentirsi sempre a loro agio e a fargli capire quanto sia bello e importante essere una squadra. Proprio questo è l’aspetto che mi piace più di questo sport: essere una squadra. Ci sono momenti in cui l’unione è fondamentale perché anche solo una persona che sta un po’ giù può fare la differenza quindi le altre devono essere brave ad aiutarla. A una ragazza che comincia oggi a giocare a calcio consiglierei di non mollare mai e di essere umile”.

Il turno completo: Cesena-Novese Calcio Femminile, Lady Granata Cittadella-Roma C.F., Lazio-Permac Vittorio Veneto, Napoli Femminile-Chievo Fortitudo, Ravenna Women-Perugia, San Marino Academy-Riozzese.

La classifica: Napoli Femminile 14, Riozzese 12, San Marino Academy 11, Permac Vittorio Veneto 11, Lazio 9, Novese Calcio Femminile 9, Chievo Fortitudo 7, Lady Granata Cittadella 6, Roma C.F. 6, Cesena 5, Ravenna Women 5, Perugia 1.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
birraio
birraio
8 mesi fa

grande Fiorucci… tra l’altro il cognome viene dalla nostra provincia… Pietralunga…

Advertisement

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Gugliemo Vicario è un talento, per capacità di concentrazione, continuità, attaccamento e professionalità. Complimenti."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News