Resta in contatto

News

Perugia, la “conta dei danni” verso Pescara

Squalifiche da assorbire, infortuni da valutare per Serse Cosmi e il suo staff, chiamati al riscatto dopo due sconfitte e con due trasferte all’orizzonte.

Constatato che i playoff sono ormai più un sogno che un obiettivo concreto, Serse Cosmi e i suoi collaboratori devono ora puntare a limitare i danni e provare a portare quanto prima a casa i punti utili alla salvezza.

Non sarà certo una missione facile considerando le due difficili trasferte – Pescara e Cosenza – che attendono i biancorossi e che saranno affrontate senza gli squalificati Falzerano e Sgarbi e senza diversi infortunati.

Si punta al recupero dei casi più semplici, senza comunque dimenticare che con tante partite ravvicinate forzare i tempi significa rischiare un nuovo stop, soprattutto quando si parla di malanni muscolari.

Dopo la seduta di scarico, il Perugia tornerà in campo lunedì per preparare la trasferta di Pescara (si gioca venerdì sera alle 21) e verificare il livello di recupero dei ragazzi parcheggiati in infermeria. Cosmi spera di recuperare almeno uno fra Angella e Gyomber, considerando che dovrà fare a meno di Sgarbi, fra l’altro uno dei migliori di questi tempi.

Potrebbe tornare ad essere utile Nicola Falasco, utilizzabile sia sulla fascia ma soprattutto – considerando il rientro di Di Chiara e le tante defezioni dei tre lì dietro – da difensore puro.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Bruno
Bruno
6 mesi fa

All’andata vincevamo di più ma ci davano sempre i rigori e cosi è diventato bomber Iemmello

Bruno
Bruno
6 mesi fa

Per me sempre grande Serse

Bruno
Bruno
6 mesi fa

Cmq abbiamo perso giocando bene tutti hanno preso la sufficienza, due legni su azione

Roby72
Roby72
6 mesi fa

Salviamoci prima possibile e archiviamo un altra stagione deludente

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "certo.... ma il cav. Ghini neanche ha saputo comprare le partite.... ricordi il 1986?"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Gaucci per carità dio lo riposo in pace e abbia pietà di lui e stato la rovina il fallimento del nostro Perugia con le sue mattane ci a portato al..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Non fosse stato per quel decerebrato di Gaucci il Perugia sarebbe arrivato fra le prime 10 di A! Purtroppo aveva troppa voglia di togliersi dai piedi..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Io non da perugino primo anno di università,in quella domenica fredda e piovosa al gol di cecca mi innamorai del grifo...."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News