Resta in contatto

News

Grifo, è in arrivo un altro ‘tour de force’

Dalla Fermana in avanti sono previste addirittura cinque partite in tredici giorni: la rosa biancorossa è chiamata ad aumentare autonomia e minutaggio in vista di un intenso ciclo di impegni

Per un allenatore avere una settimana piena per poter allenare la sua squadra nel frenetico calcio ai tempi del Covid è una sorta di chimera. Ne sa qualcosa Fabio Caserta, che finalmente sta effettuando una settimana-tipo di allenamenti con il suo Perugia prima però di affrontare un nuovo tour de force. Già, perchè dalla prossima partita casalinga contro la Fermana (domenica, stadio ‘Curi’, ore 15) in avanti, il Perugia giocherà la bellezza di cinque volte in tredici giorni.

I grifoni saranno infatti in campo nel successivo turno infrasettimanale in casa del Legnago mercoledì 21, di nuovo al ‘Curi’ contro la Vis Pesaro il 25, a Brescia in Coppa Italia il 28 (ore 16) e poi in trasferta a Modena il primo novembre. Senza soluzione di continuità. Il primo ‘trittico’ (Arezzo, Cesena, Mantova) è iniziato bene, continuato male e finito malissimo, non a caso alla luce di una condizione atletica ancora tutta da trovare. Non resta che sperare che questi sette giorni di lavoro continuato ottengano l’effetto di aumentare l’autonomia del gruppo biancorosso, che sarà sicuramente, nuovamente chiamato in causa nella maggior parte dei suoi elementi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News