Resta in contatto

News

Virtus Verona-Perugia 0-2: Rosi e Melchiorri la mettono sui binari giusti

Il Grifo torna negli spogliatoi con il doppio vantaggio al termine di un buon primo tempo. I padroni di casa vedono annullarsi una rete per fuorigioco e colpiscono un palo

Padrone del campo e in vantaggio. Questo è quello che racconta il primo tempo, in cui soprattutto in fase d’avvio le manovre delle due squadre sono state ricche di errori di misura sul campo corto del Gavagnin. Virtusvecomp però a secco e con il Perugia che segna due reti.

Il primo squillo è di Melchiorri di testa sugli sviluppi di una punizione pennellata da Burrai. Risponde bene Giacomel mandando in corner. Su quel calcio d’angolo, calciato sempre dall’ex Pordenone, Rosi si libera bene e trova la seconda rete in maglia biancorossa. Il raddoppio arriva sull’asse Falzerano-Melchiorri. Il numero 23 sottrae un pallone nella propria metà campo e lancia in profondità il Cigno di Treia, che addomestica di testa, supera Visentin e trova la gioia personale che mancava da quasi due mesi. La Virtus va più volte vicino al gol che le permetterebbe di rientrare in partita: Danti la spedisce all’incrocio, ma il gol dell’1-1 non è valido per posizione di fuorigioco del trequartista. Dopo il doppio vantaggio biancorosso, sempre Danti colpisce un palo su assist di Lonardi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News