Resta in contatto

News

Grifo, il grande ex Milanese: ‘Al Curi puntando al quarto posto, ma ci vorrà un miracolo’

Il numero uno della Triestina a ‘Fuori campo’ di Umbria Tv: ‘Nel doppio confronto siamo stati superiori al Padova, contro il Perugia era da pareggio. Tra infortuni, Covid e recuperi ne abbiamo passate tante…’

La Triestina sarà l’ago della bilancia del campionato e conta di giocare al massimo tutte le sue carte anche contro Perugia e Sudtirol dopo avere battuto il Padova. Il numero uno del club alabardato, il grande ex grifone Mauro Milanese, è intervenuto a Fuori Campo di Umbria Tv. ‘Mentre con il Perugia all’andata vincemmo ma era partita da pareggio – ha detto -, contro il Padova a dire la verità sia all’andata che al ritorno il nostro portiere è stato quasi inoperoso. All’andata ci avevano assegnato un rigore che ci hanno tolto con la palla sul dischetto, un minuto e mezzo dopo la concessione.  Il risultato di quest’ultima partita secondo me è giusto, almeno stando alle occasioni e alla prestazione, migliore della loro’.

E ancora: ‘Il Perugia è stato bravo a vincere a Verona su un campo dove la squadra di casa non perde quasi mai. Noi siamo ridotti a livello numerico, abbiamo la partita di San Benedetto mercoledì, undici ne troveremo. Pillon contro il Padova aveva cinque ragazzi della Primavera in panchina ma non bisogna mai piangere, le rose si fanno apposta perchè poi tutti possano dimostrare il proprio valore, sono più scuse che altro. L’obiettivo della Triestina? A inizio pensavamo di essere lassù a giocarcela con Perugia e Padova, crediamo che la nostra sia tra le rose più complete ma abbiamo avuto tante vicissitudini con 27 giocatori infortunati. Ora cercheremo di guadagnare posizioni finché potremo in chiave playoff, proveremo ad arrivare quarti anche se non abbiamo partite facili e, in questa situazione, da dirigente dico che sarebbe un miracolo…’.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto
Roberto
3 mesi fa

Certo, rispetto a Sean Sean, Milanese è stato ed è un gigante.

Mirco
Mirco
3 mesi fa

MAURONE LEONE #3

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News