Resta in contatto

Settore giovanile

Derby Primavera, Perugia-Gubbio 0-0 a fine primo tempo: biancorosssi con poca mira

Il Grifo spinge, ma non incide. I rossoblù si fanno vedere in attacco solo nel finale

Assolo biancorosso alla ricerca della nota giusta. Questo è il primo tempo del derby Primavera che va in scena al Curi. Gli uomini di Formisano spingono da subito sull’acceleratore: non passa neanche un giro di lancette che Mancino manda fuori di testa. I grifoncelli provano a prendere la mira, senza inquadrare la porta per i primi 20′: a lato i tentativi da fuori area di Fabri e Rigen. Al 25′ Montanari si scalda i guanti mandando in corner la conclusione del centrocampista israeliano sugli sviluppi di un angolo. Dopo atri 5′ blocca senza tanti problemi l’incornata di di Maisto.

L’ultimo canto biancorosso è il tiro terminato fuori di Ferraro. Il Gubbio prova a giocare, ma si rende pericoloso solo nel finale. Guerri rimanere a terra in area, con gli ospiti che reclamano il rigore. La signora Possanzini di Foligno indica la bandierina e sugli sviluppi del corner Nacciariti manda a lato in acrobazia. Ricordiamo che al Perugia potrebbe bastare anche il pareggio per qualificarsi campione del proprio girone, ma solo la vittoria darebbe oggi la certezza aritmetica.

PERUGIA-GUBBIO 0-0 PRIMO TEMPO

Perugia (4-3-3): Baietti; Angori, Pesciallo, Menci, De Marco; Rigen, Fabri, Mancino; Ferraro, Morina, Maisto. A disp: Cerbini, Pellegrini, D’Angelo, Barontini, Larosa, Del Prete, Lunghi, Russo, Dioum, Galeotti, Ba. All: Formisano

Gubbio (3-5-2): Montanari; Lentini, Guerri, Giacometti; Farinelli, Rossi, Gaia, Bocci, Crescentini; Ruggeri, Nacciarriti. A disp: Elisei, Costantini, Ragnacci, Malafronte, Tiny Signy, Pelliccia, Fabbretti, Pauselli, Godano, Vagnetti. All: Argentina

Ammonito: Rossi

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Settore giovanile