Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Alvini: “Grifo, non facciamo calcoli. Lavoriamo per una mentalità vincente”

Il tecnico biancorosso alla vigilia della partita contro il Cittadella: “Affrontiamo una squadra di valore che punta sull’aggressività. Sono un bell’esempio di progettualità”. Occhio alle condizioni di Ghion…

C’è rispetto ma soprattutto stima per l’avversario che il Perugia affronterà sabato al Curi. Così Massimiliano Alvini alla vigilia ha parlato del Cittadella: “Porta avanti un progetto da più anni e c’è da dare loro parecchi meriti per il lavoro fatto da Gabrielli e Marchetti. Con Venturato prima e Gorini ora sono riusciti a costruire una mentalità vincente. Per noi sono un esempi da seguire: essere al pari loro in classifica con un percorso completamente nuovo per staff e giocatori è sicuramente positivo”. Il tecnico ha presentato quella che potrebbe essere la sfida: “Penso che si baserà molto su pressione e aggressione da parte di entrambe le squadre. Loro sono dinamici e attaccano bene la profondità. Se diamo il meglio possiamo uscire dal campo con il massimo”.

Dopo la vittoria di Crotone il Grifo è però alle prese con qualche problemino tra infermeria e squalifiche. Assenti sicuramente Rosi, Angella, Burrai e Carretta. Ma ci sono anche situazioni in dubbio: “Devo vedere le condizioni di Ghion. In mezzo al campo abbiamo dei problemi e devo capire come giocheremo”. Su Kouan: “Giocatore moderno con ampi margini di miglioramento. Può essere carta da partita in corso o partire titolare”.

Il tecnico di Fucecchio ha fatto anche il bilancio di questi avvio di stagione: “Noi stiamo costruendo una mentalità vincente fondata sul miglioramento quotidiano all’antistadio. Nel nostro percorso abbiamo sbagliato l’approccio solo nella trasferta di Como. In carriera non mi era mai capitato di prendere 4 gol in meno di mezz’ora. Ma la squadra è sul pezzo. Dobbiamo capire chi possiamo essere e cosa possiamo fare. Con la vittoria sul Crotone ci siamo guadagnati l’occasione di crescere ancora”. E sugli impegni ravvicinati: “Non faremo nessun calcolo. I giocatori devono capire che sono tutti fondamentali soprattutto in questo momento. Ora la testa è al Cittadella, da domani sera penseremo al Pisa e via dicendo. Ragioneremo partita dopo partita mandando in campo chi è al meglio e può dare il massimo”.

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dai quotidiani locali - Formisano non farà giocare Torrasi, che sarà fermato per un turno,...
L'ultima giornata servirà soltanto a comporre la griglia che andrà a delineare il primo turno...
perugia, grifo 2023-2024 serie C
Il difensore del Perugia dopo l'1-1 contro l'Arezzo: "Li abbiamo chiusi nella prima metà campo...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie