Resta in contatto

Le pagelle di Calciogrifo

Perugia-Pordenone 0-1: Dell’Orco samurai, De Luca e l’attimo che fugge

Al Curi il tonfo del Grifo punito al 90′ dal bolide di Cambiaghi, lanciato lo scorso anno da Alvini in Serie B: queste le pagelle biancorosse di calciogrifo.it

CHICHIZOLA 6

Saggio nel gestire Mensah “lanciato” da Angella (19′), il coraggio non manca nemmeno nel nuovo incontro ravvicinato con l’attaccante. Non può nulla sul bolide del ko.

SGARBI 6

Lavora a tratti da terzino per spingere Ferrarini. Prezioso nell’assistenza a Chichi in uscita su Mensah, con tanto di pulizia dell’area piccola (42′). Buona continuità.

ANGELLA 5.5

Salvato dai compagni nei 100 secondi di follia del primo tempo. Tenta la riscossa con un colpo di testa alto e una rovesciata “impossibile” che scheggia la traversa. Brillantezza, però, da ritrovare.

DELL’ORCO 6.5

Look da samurai per un match da guerriero al servizio della squadra. Concede il minimo e cerca anche l’inventiva per ravvivare la manovra in fase offensiva.

FERRARINI 6

Indovina a sorpresa l’angolino (17′), c’arriva Perisan. Uno dei pochi a centrare la porta. Prestazione vivace con cross interessanti e qualche sofferenza difensiva.

BURRAI 5

Costruisce la regia che in Friuli conoscono benissimo. Forse anche per questo viene letto facilmente. Abbassa progressivamente il ritmo che neanche i piazzati rianimano.

SEGRE 6

Buon bolide dalla distanza ad impegnare Perisan (39′), per il resto la mira è da registrare. Però pulisce l’azione come una lavatrice, dando senso al “caos organizzato” stavolta disorganizzato.

LISI 5.5

Perfetto l’inserimento sull’invito di Ferrarini (7′), il piatto al volo è un filo alto. Disegna cambi di ritmo potenti ma anche continui pasticci nel momento clou dell’azione.

KOUAN 5

Cerca di cavalcare l’onda lunga dei due gol consecutivi e sfiora subito il palo (2′). Una verve positiva che sparisce troppo in fretta. Altra stecca dopo un partitone.

MATOS 5

Le classiche potenti fiammate stavolta non bruciano la banda di Tedino. Tanta lotta non basta. La potenza è nulla senza controllo e il destro da posizione invitante (62′) finisce in curva.

DE LUCA 5

La maschera protegge il naso malandato ma evidentemente toglie sicurezze per la necessaria battaglia. Gli manca la reattività sui palloni buoni e l’attimo fugge via.

FALZERANO 5.5

(dal 56′ per Ferrarini) Cerca l’iniezione ma il motore resta ingolfato.

SANTORO 5

(dal 56′ per Kouan) Subito protagonista: affondo perfetto e rifinitura sballata. Ha il cambio di passo, non lo sfrutta.

CARRETTA S.V.

(dal 69′ per De Luca) Ritrova il campo dopo 3 mesi, non può esserci la giusta esplosività.

RIGHETTI S.V.

(dall’82 per Lisi) Poco incisivo nel liberare l’area sul corner decisivo.

GHION S.V.

(dall’82’ per Segre) Gli resta in gola l’esultanza per il possibile pari, come la girata volante finisce sulle mani di Perisan.

ALVINI 5

Non bucare la difesa peggiore del torneo significa azzerare i sogni di gloria. E arriva pure la punizione dolorosa firmata dal gioiellino Cambiaghi, lanciato lo scorso anno a Reggio. La lettura del match in corsa non convince e perde l’imbattibilità dopo 7 gare.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Ah... Introiti milionari fa già ridere così.. 🤣🤣🤣Siete rimasti in 4 e chiedetevi perché nessuno vi prende sul serio.."

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"

Chi è stato il miglior grifone del 2021? Vota il Pallone d’Oro biancorosso!

Ultimo commento: "Kouan per determinazione , combattività ed intensità agonistica; Capitan Angella per la classe e l’autorevolezza in campo, ma soprattutto per la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Le pagelle di Calciogrifo