Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Alvini: “Vedendo la squadra sono sereno. Grifo, avanti tutta!”

Il tecnico biancorosso alla vigilia del match con il Frosinone: “Le valutazioni le faremo alla fine del tour de force. Conosciamo la loro forza ma sappiamo anche quali sono i nostri valori”

“Ci sarà un lavoro massacrante da fare ma è bello giocare ogni tre giorni”. E’ carico Massimiliano Alvini alla vigilia del match contro il Frosinone che dà il via al tour de force che dirà molto sull’esito della stagione biancorossa: “Da quella con i gialloblù alla sfida del 19 marzo contro il Como ci sono 10 partite in 35 giorni. Ora pensiamo a lavorare forte quotidianamente, poi potremo fare le valutazioni”. Il tecnico di Fucecchio presenta così l’incontro con i ciociari in programma sabato alle 16,15: “Sarà una partita bellissima. Siamo consapevoli della forza dell’avversario ma vogliamo fare una partita importante mettendo in campo i nostri valori. I nuovi acquisti sono tutti a disposizione e potranno essere della partita”. Affrontare gli uomini di Grosso che arrivano al Curi in grande forma può essere l’occasione per invertire il trend negativo tra le mura amiche: “Abbiamo toppato delle situazioni in casa ma sappiamo di poter dimostrare nuovamente il nostro valore. Abbiamo battuto il Brescia e possiamo ripeterci”.

Alvini ha espresso le sue aspettative sui due mesi che attendono il Perugia: “Ci saranno partite importanti e ravvicinate. Dobbiamo crescere nelle piccole cose per avere continuità. La squadra sta bene dal punto di vista fisico e mentale. Sono felice del lavoro che sta facendo il mio staff. Sono sereno, concentrato e ho grande voglia di dare il massimo come so che farà in campo la squadra con sacrificio e rispetto dell’avversario. Siamo consapevoli dei nostri valori”. Parentesi su Sgarbi: “Faccio fatica a parlare dei singoli perché stiamo seguendo tutti insieme un percorso preciso. Da lui mi aspetto ancora un miglioramento: è destinato a crescere tantissimo e può raggiungere obiettivi importanti. Il primo rimane con la maglia del Perugia e ne è contento. In questi mese ha acquisito maggiore consapevolezza dei suoi mezzi”. Chiusura con un invito ai tifosi: “Mi aspetto un Curi pieno pronto a trascinarci e noi spingeremo la Nord a tifarci. Ci ha sempre fatto sentire la sua vicinanza e si è creato un bel rapporto”.

 

 

 

 

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tecnico: "Il piano-gara era preparato anche per tentare di spuntarla nel finale, sapevamo che...
Partita deludente dei grifoni che la risolvono nel finale grazie al settimo gol del baby....
I quattro attaccanti non sortiscono effetti, un paio di mezze occasioni non bastano a sbloccare...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...