Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Da Pablito a Materazzi, Grosso e Gattuso, quando il Grifo andava ai Mondiali

Nel 1982 insieme a Paolo Rossi si laureò campione del mondo anche il perugino Antognoni. Il trionfo del 2006 ha avuto tre protagonisti ex Perugia

Il Mondiale in Qatar senza Italia lascia in tutti noi un velo di tristezza che ci allontana sempre di più dai dolci ricordi dei successi azzurri. Vittorie tricolori che hanno spesso portato con sé tinte biancorosse. Come riportato da La Nazione c’è infatti una lunga storia che lega il nome di Perugia ai campionati del mondo. Da Pian di Massiano sono infatti transitati diversi giocatori che hanno contribuito a fare grande la Nazionale Italiana.

Al trionfo di Spagna 1982 contribuirono da assoluti protagonisti il perugino Giancarlo Antognoni e l’ex grifone Paolo Rossi. Quest’ultimo durante quel mondiale divenne Pablito e con i suoi 6 gol mandò al tappeto Brasile, Polonia e Germania. Rossi, scomparso nel dicembre 2020, è legato a doppio filo con Perugia, visto che ha sposato la giornalista perugina Federica Cappelletti. A lui la società biancorossa ha intitolato il centro sportivo vicino allo stadio ‘Curi’.

Sono ben tre gli ex Grifo che hanno partecipato al trionfo in Germania nel 2006. Nella squadra di Lippi c’erano Marco Materazzi, Fabio Grosso e Gennaro Gattuso. Il primo, ha indossato la maglia biancorossa per ben 4 stagioni ,dal 1996 al 2001, e in Germania è stato protagonista soprattuto nella finalissima causando il rigore che ha portato in vantaggio la Francia, segnando di testa il gol dell’1-1 e provocando l’espulsione di Zidane. Grosso, 91 presenze e 7 gol con il Perugia dal 2001 al 2004, fu trasformato in terzino proprio da Serse Cosmi, e al Mondiale 2006  segnò in semifinale contro i padroni di casa della Germania e trasformò il rigore decisivo nell’atto finale contro la Francia. Gattuso, cresciuto calcisticamente nel Perugia fino agli esordi prima in B poi in A, diede un apporto fondamentale a quell’Italia che fece esultare un’intera nazione.

 

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Qualcuno lontano da Perugia"

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "scusate l intrusione ma non si puo sentire che lisi non e un giocatore io sono di pisa e vi posso garantire che da noi a fatto la differenza forse..."

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Approfondimenti