Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Perugia-Cesena, Toscano: “Siamo primi in classifica e ci vogliamo rimanere”

Il tecnico bianconero: "Affronteremo una squadra costruita per ammazzare il campionato"

“Prima di aver visto tutte le squadre aspettiamo la gara di domani contro il Perugia.  Siamo primi in classifica e ci vogliamo rimanere. Sappiamo che sarà difficile quindi dobbiamo rimanere sempre concentrati e crescere ogni domenica”. Così il tecnico del Cesena, Domenico Toscano, ha presentato, in conferenza stampa, la gara contro il Perugia.

“Siamo usciti dalla partita contro la Torres con sensazioni positive, tranne 10/15 minuti in cui hanno sfruttato le loro caratteristiche, nel resto della gara abbiamo dimostrato la nostra forza creando molte occasioni. Una pressione costante nel secondo tempo dove tranne il gol si sono avvicinati poco. Tutto questo contro una squadra che è a due punti da noi e questo deve sottolineare il nostro lavoro”.

“Domani affrontiamo una squadra costruita per ammazzare il campionato, che viene dalla serie B e servirà molta concentrazione. Ci sono tante incognite legate al cambio di allenatore ma noi stiamo crescendo e dobbiamo continuare a farlo. Cosa è andato storto a loro? Io guardo al Cesena e mi preoccupo del mio lavoro e dove posso migliorare, non conoscendo le dinamiche non posso neanche giudicare. Domani è importante l’approccio alla gara perché dopo un cambio di allenatore ci sarà una reazione e noi dovremo essere pronti ad affrontare qualsiasi variabile. Formisano? Io ragiono in funzione della partita, ho visto l’intera partita giocata dalla loro primavera contro il Cesena, la prima squadra è un contesto diverso ma non abbiamo tralasciato alcun dettaglio che potrebbe essere determinante”.

“La squadra si è allenata bene come ogni settimana, concentrata e determinata. Questo è il momento di dimostrare i numeri che abbiamo fatto e di poterci rimanere. I numeri e le classifiche non mentono mai. Dobbiamo allenarci sempre con grande concentrazione, siamo cresciuti e possiamo fare ancora di più, soprattutto dal punto di vista mentale tutti possono crescere, più o meno giovani. Sorprese? Nessuno ha dato meno di quanto mi aspettassi perché il gruppo lavora con grande disponibilità e grande voglia, la squadra è cresciuta tanto. Il percorso è iniziato la scorsa stagione dai i giovani che hanno esordito alle conferme dei veterani e conferma dei giocatori cardine. Da parte dei ragazzi c’è grande apertura e grande disponibilità al miglioramento, anche i giocatori come Varone o De Rose – che sono più esperti – pensano al miglioramento giornaliero”.

“È una grande soddisfazione avere lo stadio pieno, così come il sold out dopo un solo giorno in vista di domani. Queste cose devono essere un ulteriore stimolo per continuare a crescere e migliorare, ci fa capire che siamo sulla strada giusta e dobbiamo continuare così”.

Subscribe
Notificami
guest

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tecnico: "Affrontiamo una delle compagini più attrezzate del campionato e che alla vigilia era...
Gesto macabro della tifoseria abruzzese. È arrivata anche la nota della Lega Pro...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...