Resta in contatto

Approfondimenti

Il Perugia è la squadra italiana più allergica agli 0-0

L’ultimo risale a oltre un anno e mezzo fa quando lo Spezia fermò al Curi la squadra di Bucchi. Con i grifoni di Nesta i gol e il divertimento sono garantiti.

Emozioni assicurate. Gol, belle giocate e pure una classifica interessante. C’è tutto questo nelle 13 partite giocate dal Perugia di Nesta in stagione. Difficile annoiarsi, magari c’è più probabilità di qualche arrabbiatura per un risultato bugiardo o un errore fatale. Intanto il successo sul Pescara ha portato il bottino del Grifo a 20 punti con 6 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte. Sono 19 i gol fatti, tanti quanti quelli subiti.

La scorsa stagione dopo 13 partite il Perugia aveva 15 punti e Breda (ora a Livorno) era appena subentrato a Giunti in panchina pareggiando con l’Avellino al Curi (1-1). Due anni fa invece la squadra di Bucchi viaggiava spedita a quota 22 dopo aver vinto a Pisa. Alla tredicesima aveva 15 punti anche il Perugia di Bisoli, mentre 4 anni fa il neopromosso Grifo di Camplone aveva gli stessi 20 punti di oggi.

Il Perugia di Nesta è la squadra che ha pareggiato meno della B insieme allo Spezia. C’è di più. Il 2-1 contro il Pescara è stata la sessantesima partita di fila del Grifo senza 0-0. L’ultimo è datato 5 maggio 2017 contro lo Spezia al Curi. È il club biancorosso il più “allergico” al risultato ad occhiali del campionato italiano.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti