Resta in contatto

News

Melchiorri applaude il Grifo: “Bella partita, il pari ci sta”.

“Ho dato tutto. Il cambio è arrivato perché mi sono allenato poco in settimana”. L’attaccante biancorosso analizza il 2-2 del Perugia a Cittadella.

“Il risultato è giusto – ha detto Melchiorri dopo il pareggio tra Cittadella e Perugia -, è stata una bella partita, giocata da entrambe le squadre. Il Cittadella ha dimostrato di essere un’ottima formazione, ci siamo giocati quello che potevamo e credo che il risultato ci possa stare”.

Melchiorri ha firmato l’assist del vantaggio e propiziato l’autogol del momentaneo 2-1. “Il mister ti mette in campo e naturalmente devi essere all’altezza, ho dato tutto quello che potevamo ed è andata bene. Ora però – ha aggiunto a Tef channel – c’è da continuare perché le due gare che mancano sono fondamentali e poi possiamo riposarci un po'”.

“La sostituzione? Perché mi sono allenato poco per qualche risentimento fisico. Però non posso dire di stare male, lavoriamo e stringiamo i denti queste due partite e poi rimettiamo a posto tutti i dolori e i doloretti che ci sono in giro”.

Il tecnico del Cittadella ha più volte ripetuto che la sua squadra avrebbe meritato il successo. “Abbiamo fatto un’ottima partita – ha detto Melchiorri -, se Venturato è rammaricato per la mancata vittoria non sono d’accordo. Perché siamo andati due volte in vantaggio e ci sta che ti chiudi un po’ e gli avversari possano creare occasioni. Credo sia stata una gara equilibrata e non vedo perché vederla in altra maniera. Questo Perugia sta lavorando per fare sempre meglio, cerchiamo di giocare bene, il mister ci fa allenare in un certo modo e i ragazzi, anche giovani, seguono le sue direttive. Inutile parlare di quello che possiamo fare perché ogni partita è determinante e non sta a me fare previsioni”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

La Juve è di un’altra levatura…………..!! Ha ha

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ma non si vince mai

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News