Resta in contatto

Amarcord

Ex Perugia, Cosmi: “Non saranno gli altri a farmi smettere…”

Lunga intervista all’allenatore ponteggiano su leggo.it. Il calcio di una volta, l’estate della Serie B “allucinante” e “il calcio-business ha scaraventato via tutto il talento delle varie figure”.

Aspetta una chiamata, Serse Cosmi.  Il fatto di non avere una panchina “è una cosa su cui mi capita di riflettere sempre più di rado, prima ci perdevo più tempo. Ma ancora sono dentro al calcio con la testa. Di sicuro non saranno gli altri a farmi smettere”. Questo uno dei passaggi dell’intervista dell’ex allenatore del Grifo, e perugino doc, su leggo.it

Tanti i temi toccati da Cosmi, a partire dalla violenza che circonda il mondo del pallone. “Credo che esista un limite e che ci siamo arrivati. Ma non è una cosa di adesso. Sono morte tante persone e ci siamo ritrovati sempre a fare gli stessi discorsi. E allora dico fermiamo veramente le gare e vediamo cosa succede”.

E poi il business, che ha fagocitato quasi tutto e tutti. “Gli interessi economici ci sono sempre stati, non è che prima non ci fossero. Il problema è che adesso pare che ci siano solo quelli. Se uno fa riferimento ai presidenti di una volta diventa particolarmente nostalgico. C’erano altri allenatori – spiega Cosmi -, c’erano altri giornalisti, c’erano altri presidenti. È cambiato tutto, inevitabilmente. Diciamo che il calcio-business ha scaraventato via tutto il talento delle varie figure. Viene a mancare l’aspetto passionale del gioco. Faccio un esempio: quest’anno in serie B è stata fatta una cosa allucinante: portare le squadre da 22 a 19. Sentivo tifosi dire che tutto sommato era meglio perché così le società avrebbero percepito degli introiti maggiori. Se anche i tifosi arrivano a fare questi discorsi…”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Serse!!!!!!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande conoscitore di calcio ed ottimo allenatore, non capisco perché ancora non abbia trovato una panchina, forse perché è uno che dice quello che pensa e perché non vuole mai dire Signor si…. come tanti altri! Grande Serse! ????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

UN ALLENATORE VERO IN UN CALCIO FINTO …….!!!

Advertisement

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Gugliemo Vicario è un talento, per capacità di concentrazione, continuità, attaccamento e professionalità. Complimenti."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Amarcord