Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Le pagelle del Perugia: ruggine Rajkovic, Iemmello ingolfato

Lo Spezia ha dominato la squadra di Cosmi al Curi: amaro l’esordio da titolare del centrale serbo, il centravanti biancorosso ha dimenticato il certificato di bomber della B

Centrocampo frullato, difesa in affanno e attacco disordinato. Non ci sono luci nella nerissima serata del Perugia, smontato dalla qualità e dal ritmo dello Spezia. Gli esordi di Rajkovic e Greco sono un azzardo che Cosmi paga. Il tandem offensivo non è aiutato e non aiuta. Le pagelle di CalcioGrifo.

VICARIO 6 Un paio di parate e tre palloni raccolti nel sacco senza colpe. Incerto con i piedi.
GYOMBER 6 L’unico in grado di vincere il confronto diretto con la carica spezzina. Almeno fino al fallo da rigore che mette una pietra sulla gara.
ANGELLA 5.5 Regge l’urto per mezzora, piano piano perde certezze.
RAJKOVIC 5 Ha ancora troppa ruggine sulle massicce fibre muscolari. Il tridente ospite lo lavora ai fianchi e finisce al tappeto mettendo giù Ragusa in area.
MAZZOCCHI 5.5 L’iniziale intraprendenza lascia spazio ad un adattamento al trend poco produttivo di tutta la squadra.
FALZERANO 5 Nel duello faccia a faccia con Mora finisce per girare a vuoto.
GRECO 5 Non parla ancora la stessa lingua dei compagni, resta fuori dalla partita (68′ CARRARO 5.5 La gara è già compromessa, ci mette qualche piccola buona idea).
NICOLUSSI CAVIGLIA 5 Poco filtro, ritmi compassati. E Bartolomei ci va a nozze.
FALASCO 5 In sofferenza costante, resta negli spogliatoi (46′ ROSI 5.5 Non era al top, si adatta a sinistra senza sussulti positivi).
MELCHIORRI 5.5 Non è la serata per festeggiare il rinnovo. Tanti palloni sporchi, troppi lavorati male (72′ FALCINELLI sv Entra a gara finita e spara un destro alto).
IEMMELLO 5 Ha dimenticato nel cassetto il certificato di bomber della B. Al minuto 57 ha la palla buona al limite ma calcia sporco: la fotografia di un match disordinato e con poco supporto dei compagni.
COSMI 5 L’influenza deve aver interferito nella trasmissione del consueto messaggio agonistico alla squadra. Sul piano tattico la vince Italiano sfruttando il tridente per sgonfiare le corsie perugine. Bocciati i ritocchi dell’undici di Castellamare.

Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Furlan mai impegnato, gli attaccanti non riescono a rendersi pericolosi. Iannoni, due errori che potevano...

Una serata da dimenticare in fretta per il numero 1 biancorosso. Buona prestazione di Cancellieri...

Più ombre che luci per Matos e Luperini. Altra prestazione positiva dei due centrocampisti e...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...