Resta in contatto

Grifoni In Rete

Dragomir filosofo, il nuovo soprannome di Kouan, Rosi e la Pasqua, Angella e il cane da “bella vita”

Con l’arrivo della festa, la mattina si divide tra allenamenti e lavoretti. Rosi trova modo di intrattenere la figlia, Vicario e Barone non perdono un giorno di lavoro fisico, Angella ha definitivamente interrotto la rubrica del selfie mattutino. Nel pomeriggio spuntano sfide di skills, soprannomi buffi e molti selfie. La serata si divide tra Dj Serse ed un Dragomir filosofo

Work out

Da Perugia al Belgio, passando per Firenze,  il social biancorosso rimane ricco di scatti da allenamenti. Guglielmo Vicario si fotografa sul prato, probabilmente a fine lavoro personalizzato, con pallone da calcio, palla medica e pesi. Giuseppe Barone nella sua terrazza condivide uno scatto sul tappetino con rullo e riprende cyclette e fitness balls di varie dimensioni. Si aggiunge anche Mardochee Nzita agli allenamenti da social, taggando un suo amico prima di una corsetta. Il portiere chiede:”Anche oggi ci siamo allenati o abbiamo mollato?“. Sappiamo quale sarebbe la sua risposta, voi riuscite a trovare il modo di fare attività fisica?

Rosi: padre con vista Pasqua

Mattinata in famiglia per Aleandro Rosi. Il capitano, con cappellino del Perugia, crea e dipinge le preparazioni pasquali insieme alla figlia. Dipinge le uova, di un celeste acceso, e decora una cesta. In sottofondo “Vedo Vedo” di Carolina Benvenga, attrice e conduttrice. Il terzino condivide anche il suo menù giornaliero: fetta di pane da riempire a volontà con frutta secca, cioccolata (probabilmente fondente), marmellata e dei latticini insieme a latte di soia per colazione, avocado toast con salmone, broccoli ed altre verdure per pranzo, caffettino in palestrina prima di cimentarsi nei tiri da tre per smaltire.

Angella: vita da cani

Terminata la fase dei selfie mattutini (che tanto ci mancano), Gabriele Angella condivide uno scatto del suo cane. La Golden retriever viene “beccata” dal padrone a fare “la bella vita” sdraiata sul divano. Il centrale ha un grande rapporto con il suo cane come dimostrato da un video, che ricondividiamo per chi se lo fosse perso. Se il cane è il migliore amico dell’uomo, Angella sembra anche saper parlare (o almeno ci prova) la loro lingua. Nel pomeriggio arriva il post con lo scatto della sua “famiglia”, con cane e la partner Chiara Ferrari. Il post pranzo viene diviso tra Tv, dove guarda un programma sportivo, e lettura, dell’intervista del suo grande amico Alberto Pelagotti, portiere del Palermo.

 

View this post on Instagram

♥️ #family #love #goldenretriever

A post shared by Gabriele Angella (@angellone_gab) on

Facce da selfie

Nel corso della giornata si aggiungono tre nuovi protagonisti nella minirubrica. Il primo è Pako Mazzocchi che si scatta una foto sdraiato sul materassino, sorridente a fine allenamento (“l’allenamento è uno stile di vita“) e con tatuaggi su petto e braccia in vista. Segue Nicola Falasco, che prende il sole in giardino su una sdraio, informa che facciano 28 grandi e scherza geolocalizzandosi a Cayo Blanco Sottomarina, spiaggia di Venezia. Infine Filippo Sgarbi ricorda l’importanza delle prevenzioni e condivide uno scatto in macchina con mascherina chirurgica, sotto la quale è riuscito ad inserire in maniera geniale degli auricolari.

Sfida di palleggi e skills

Senza essere né programmata né successivamente voluta, è partita una challenge di abilità nello spogliatoio biancorosso. Hans Nicolussi Caviglia palleggia nel suo giardino indossando la maglia del Boca Juniors (che sia quella di De Rossi?) sulla base del remix di “Dilemme“, hit di Lous and The Yakuza, fatto da The Supreme e Mara Sattei. Aleandro Rosi torna protagonista provando a dribblare i suoi due cani nel salotto, ma quello bianco si dimostra più abile di molti difensori del campionato nel fermarlo. Christian Capone si esercita tra 360 e palleggi nel suo garage, Nel muro si vede un cartello indicante un pericolo generico, che sia quello dell’eccesso di classe? Per lui Pricey & Spicy del rapper Tory Lanez come sottofondo. L’attaccante nella serata condivide anche lo screen della diretta tra Paulo Dybala e e scrive “troppo forti”. Avrà preso appunti?

Il De André di Cosmi

Nella serata torna attivo anche Serse Cosmi, che condivide il video di uno strepitoso, vecchio vinile di Fabrizio De André  sul giradischi e cita un pezzo della canzone. “Proprio così immenso poeta, verità assoluta” è il commento di quello che si sa essere un vero appassionato del grande poeta-cantautore genovese che esaltava i poveri e gli ultimi.

La motivazione di Dragomir

Vlad Dragomir nella sera condivide un suo scatto aggiungendo una frase motivazionale. “Quando ti concentri sul buono,il buono diventa migliore” scrive il centrocampista, che negli hashtag raccomanda nuovamente di rimanere in casa. Che nella ricerca del vero sé stesso abbia trovato anche un filosofo da tastiera?

Il soprannome adatto a Kouan

Nei propri profili social il Perugia Calcio chiede di essere aiutato a trovare il soprannome adatto a Christian Kouan. All’iniziativa partecipano anche due volti illustri. Tra quelli di tanti tifosi, arrivano anche i suggerimenti di Vicario e Mazzocchi.

 

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "certo.... ma il cav. Ghini neanche ha saputo comprare le partite.... ricordi il 1986?"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Gaucci per carità dio lo riposo in pace e abbia pietà di lui e stato la rovina il fallimento del nostro Perugia con le sue mattane ci a portato al..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Non fosse stato per quel decerebrato di Gaucci il Perugia sarebbe arrivato fra le prime 10 di A! Purtroppo aveva troppa voglia di togliersi dai piedi..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Io non da perugino primo anno di università,in quella domenica fredda e piovosa al gol di cecca mi innamorai del grifo...."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Grifoni In Rete