Resta in contatto

News

Grifo, doppio forfait: allarme rosso a sinistra

Lo svelano le edizioni odierne de La Nazione, Il Messaggero e Il Corriere dell’Umbria: Di Chiara e Falasco non ce la faranno ad esserci nella finale di ritorno dei playout in programma venerdì al Curi contro il Pescara. E ora Oddo ha due soluzioni…

Come capitato spesso in campionato, anche nella finale playout contro il Pescara il Perugia dovrà affrontare uno stato di emergenza relativo all’organico. Non bastassero la defezione di Rajkovic e la squalifica di Angella, che mettono in ambasce il pacchetto dei centrali, ecco spuntare un autentico ‘buco’ sulla fascia sinistra. A rivelarlo sono i quotidiani locali, La Nazione, Il Messaggero e Il Corriere dell’Umbria nelle loro edizioni odierne.

Sono addirittura due i forfait mancini in arrivo, nel Perugia che è tornato ad allenarsi a Cascia in ritiro in vista della sfida di venerdì (ore 21) al Curi che vale la permanenza nella categoria. Quello di Gianluca Di Chiara, che non ce la farà a recuperare dall’infortunio come si sperava; quello di Nicola Falasco, che è uscito infortunato dal match dell’Adriatico e non potrà esserci nel ritorno. Ecco che per Oddo sulla sinistra le alternative diventano due: l’impiego di Rosi nel ruolo di terzino destro con lo spostamento di Mazzocchi a sinistra, il rilancio di Nzita dal 1′. Ed è proprio questa, a quanto pare, l’opzione favorita.

Quanto al resto della formazione, tutto è da vedere, anche se Oddo potrebbe tornare alla difesa a quattro e ad un atteggiamento più propositivo rispetto al 5-3-1-1 dell’Adriatico, vista la necessità di attaccare e trovare i gol salvezza. Di sicuro Oddo tornerà a fare ricorso a Iemmello in attacco. Si dovesse tornare a quattro dietro, potrebbe toccare a Gyomber e Sgarbi al centro della difesa, Mazzocchi e Nzita sulle fasce, un centrocampo composto da Falzerano, Carraro e Kouan (o Dragomir o Nicolussi Caviglia) e un attacco con  Capone (o Melchiorri o Falcinelli) e Buonaiuto alle spalle di Iemmello.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Ero in curva nord quel giorno indimenticabile, avevo 15 anni, con papà e mamma, che non ci sono più, mio fratello, i miei zii. L'immagine di Antonio..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News