Resta in contatto

Approfondimenti

Grifo, il pagellone di fine anno: Moscati, il play cala il tris di campionati vinti

L’approfondimento sulla stagione dei grifoni: il centrocampista ha fornito buonissime prestazioni nella sua terza parentesi biancorossa. La pecca i rigori sbagliati

Nella festa di Salò c’era una notizia triste, quella dell’addio di Marco Moscati. Il centrocampista, rientrato dal Trapani, aveva sposato la causa biancorossa in Serie C per la terza e probabilmente ultima volta. Una scommessa vincente per il livornese che è entrato nella storia del Grifo tra i giocatori più vincenti, conquistando il suo terzo campionato con la maglia del Perugia.

Spalle quadrate

Ventisette partite, di cui diciotto da titolare. Moscati non ha sofferto affatto l’arrivo da Pordenone di Salvatore Burrai. Il centrocampista sardo e quello toscano si sono non solo alternati offrendo prestazione d’alta qualità ma anche convissuto contemporaneamente nello scacchiere di Caserta: in quel caso il primo da mezzala e il secondo da play.

Pochi ma buoni

Moscati non è stato una macchina sforna-assist o un goleador in questa stagione, ma tutti e cinque le reti in cui ha messo lo zampino hanno avuto un ruolo chiave. Ha marcato il tabellino solo ad inizio stagione: la prima volta segnando il gol della bandiera nel 5-1 di Mantova, la seconda chiudendo i conti nel match successivo in cui il Perugia si è rialzato contro la Fermana al Curi (2-0). Poi l’assist per Murano contro il Modena all’andata nella vittoria di misura (1-0) e al ritorno sempre per l’ex Potenza per il gol del definitivo k.o (3-0). In mezzo, quello per Kouan nella vittoria per 1-0 di Pesaro. L’unica pecca i calci di rigore: due errori su quattro dal dischetto in questa stagione.

VOTO: 7
2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Grifo, prendi un attaccante e un centrocampista: le vostre richieste di mercato

Ultimo commento: "Diamogli anche Giulini in omaggio, visto che ci siamo XD"

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "Buona tecnica, buon fisico, giocatore affidabile da confermare"

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Approfondimenti