Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Calcio Grifo

Perugia-Lecce 1-1: lampo di Olivieri, Burrai è un led

Grifo vicinissimo all’impresa al Curi contro la capolista, pur giocando un tempo in 10 per l’espulsione di Kouan. Il regista cambia la gara nella ripresa, Chichi super: queste le pagelle biancorosse di calciogrifo.it

CHICHIZOLA 7.5

Quel pallone toccato ma finito ugualmente in rete dopo il tiro dagli undici metri di Coda se lo sognerà per un po’. Sarebbe stata la partita perfetta. Salva lo 0-0 con lo scarpino su Rodriguez e l’1-1 con i guantoni su Hjulmand.

SGARBI 7

Ottima reattività nonostante le leve lunghe, prima da centrale e poi da terzino. Listkowski trova un muro impenetrabile.

ANGELLA 7

La collezione personale di match vinti contro i centravanti della B si arricchisce anche del capocannoniere. Rende inoffensiva, fino al penalty, l’arma letale Coda.

ZANANDREA 6

Duro e grintoso al punto giusto, al netto di un pallone sanguinoso perso davanti all’area biancorossa nel cuore del pirmo tempo. Non molla le caviglie di Ragusa.

FALZERANO 5.5

Una delle vittime del poco ordinato Grifo del primo tempo. Però nemmeno contribuisce a mettere a posto le cose.

SEGRE 6.5

Fino all’intervallo è quasi sconsolato per una corsa improduttiva. Se il Perugia maschera l’inferiorità è per la qualità che mette nel grande lavoro muscolare.

KOUAN 4.5

Un tempo di corse a vuoto, una prima severa ammonizione per una sbracciata di troppo e una seconda per un fallo di mano sciocco. Stagione di eccessi: tre rossi, tre gol, tanti gialli, qualche prestazione top e troppi flop.

LISI 5.5

Non c’è armonia con i compagni sulla corsia mancina e rimane oscurato. L’unico bagliore arriva con il lancio con cui apparecchia un gustoso 2 contro 2 per il tandem d’attacco.

SANTORO 6

Continua il lavoro da “mezzo trequarti”, fra i pochi con forza e piedi per uscire dal pantano di falli sistematici. Match top, sporcato dall’ingenuo mani da rigore che arriva per un eccesso di sacrifico con serbatoio vuoto.

OLIVIERI 7

Quando tutti gli attimi sembrano fuggiti (soprattutto sull’appoggio di De Luca, 54′) trova il lampo per squarciare la difesa salentina e superare l’arrugginito Bleve. L’esultanza è un tuono verso l’ex società per il benservito di gennaio.

DE LUCA 6.5

Va a caccia di tutti i palloni, forse anche troppi. E il livello di lucidità si svuota: pasticcia il due contro due nel primo tempo e sulla punizione succosa di Burrai nella ripresa. Ma resta il leone che tiene in ansia la preda.

BURRAI 7.5

(dal 46′ per Lisi) Come un’illuminazione al LED: massima efficienza, affidabilità e bassi consumi energetici. Mette ordine, parole giuste e idee. Oltre al piede, sempre decisivo, per l’ottavo assist di stagione.

CURADO 6

(dal 46′ per Falzerano) Solo una volta gli scappa Rodriguez. Spalla giusta per il capitano.

BEGHETTO 6

(dal 74′ per Zanandrea) Ci mette la consueta applicazione per annebbiare le soluzioni in corsa di Baroni.

MATOS S.V.

(dall’74 per Olivieri) Qualche sportellata ma riceve pochissimi palloni puliti.

D’URSO S.V.

(dall’88’ per De Luca) Non ha tempo per incidere.

ALVINI 6.5

La scelta del centrocampo muscolare è un boomerang, sono precisi i correttivi con il 4-3-2 affidato a Burrai. Il raccolto è diventato magro, ma il Grifo è ancora fertile.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Qualcuno lontano da Perugia"

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "scusate l intrusione ma non si puo sentire che lisi non e un giocatore io sono di pisa e vi posso garantire che da noi a fatto la differenza forse..."

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Le pagelle di Calcio Grifo