Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Vicenza-Perugia 1-2, Alvini: “Vittoria di intelligenza, dedicata ai 300 tifosi…”

L’analisi del tecnico del Grifo dopo il blitz al Menti che tiene aperta la corsa play off grazie alla rete di Segre: “Ma Jacopo deve crescere, l’errore sul gol preso è tecnico”

Una vittoria ritrovata dopo 5 tentativi andati a vuoto. E che tiene il Perugia in corsa per i play off. La squadra di Alvini si aggrappa ancora al proprio rendimento esterno per rimanere in pista e il successo in rimonta al Menti contro il Vicenza, a tre giornate dal termine, vale doppio.

“Venire a vincere al Menti è significativo rispetto a ciò che la squadra vuole fare. È il successo di una squadra matura – ha detto Alvini nel dopo gara -, merito ai ragazzi per aver ripreso una gara che si era complicata dopo 2 minuti. Avevo voglia di vincere anche in questo stadio, affascinante come il Curi. Abbiamo avuto pazienza e i tre punti sono importantissimi, di fronte a 300 tifosi venuti da Perugia che non possiamo che ringraziare. Ci manca qualcosa in classifica, ma il cammino è molto significativo. Oggi ho visto una crescita e sono molto contento”.

Sul piano tattico il Perugia ha chiuso ancora con la difesa a quattro “e mi ha soddisfatto per come la squadra è andata a duello con loro: dimostra una grande crescita. Non è stata una partita bellissima ma sfido chiunque quando la posta in palio è così alta. È stata una prova di grande intelligenza – ha aggiunto l’allenatore del Grifo –, abbiamo vinto contro una squadra che a gennaio ha fatto 12 acquisti. Siamo a 52 punti  in una B di grande spessore. E siamo ancora in lotta per i play off…”

“Non mi spiego il gol preso a freddo per un errore clamoroso in uscita. Mi fa girare le scatole, ci siamo complicati la vita per l’atteggiamento tecnico, non per l’approccio. Poi però la squadra ha preso in mano la partita sotto il profilo del gioco. Il secondo tempo è stato più sporco, ma l’abbiamo vinta. Questo contava oggi”.

Di Jacopo Segre il gol partita, ma Alvini tira le orecchie al suo centrocampista proprio per la rete incassata dopo 100 secondi. “Mi aspetto una crescita ulteriore, il gol l’abbiamo preso per un suo errore tecnico sulla postura del corpo. De Luca? Ha fatto una grande partita e non mi interessa se non ha segnato, le reti le avrà lasciate per le ultime due partite, visto che la prossima è squalificato”.

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Vedo che la squadra di sta riprendendo.ora giocano con più grinta.se continua così il Perugia si salva."

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "Hai ragione conta piu'quello"

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da News