Resta in contatto

Amarcord

“Una notte al Museo” del Perugia con Roberto Goretti

Altra serata della serie di appuntamenti nella casa della storia del Grifo, protagonista l’attuale uomo mercato che vanta un celebre passato anche da calciatore biancorosso.

La gloriosa storia anni ’90 del Grifo insieme alle cavalcate recenti. Roberto Goretti racchiude una doppia fetta del gustoso pallone perugino. Da profeta in patria ha lasciato e sta lasciando il segno ed è il protagonista del prossimo appuntamento di “Una notte al Museo”, il ciclo di serate organizzate per rivivere il calcio biancorosso, le sue tappe e i suoi personaggi più celebri. Il titolo: “Roberto Goretti, DNA perugino”.

L’ultima volta è toccato ai racconti di Giovanni Pagliari, giovedì 29 novembre (ore 18) è la volta del direttore dell’area tecnica. Nella sala conferenze del Museo dell’A.C. Perugia va in scena l’appuntamento con Roberto Goretti, pronto a raccontare tutta la carriera da professionista, da calciatore prima e da dirigente poi, con la squadra della sua città. Durante la serata ci sarà un collegamento in diretta su Tef con la trasmissione Grifo Stadium condotta da Giulio Nardi. L’ingresso è gratuito.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Ero in curva nord quel giorno indimenticabile, avevo 15 anni, con papà e mamma, che non ci sono più, mio fratello, i miei zii. L'immagine di Antonio..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Amarcord