Resta in contatto

News

Ancora 48 ore: volata fra Grosso e Oddo per la panchina del Perugia

Nella giornata di venerdì il presidente Santopadre dovrebbe sciogliere il nodo legato al successore di Alessandro Nesta. Pronto un biennale.

È arrivato il momento della riflessione totale per Massimiliano Santopadre. Vietato sbagliare. Al sesto anno consecutivo in Serie B il patron del Perugia è chiamato ad affidare la panchina biancorossa ad un allenatore in grado di coniugare bel gioco e risultati. Per proseguire, con l’atteso salto di qualità, il percorso avviato in questa stagione.

Dopo l’addio di Nesta e diverse giornate di valutazioni e contatti la strada è stata tracciata. È la settimana della scelta che arriverà probabilmente nella giornata di venerdì. Santopadre ha incontrato Fabio Grosso e Massimo Oddo, i due profili che il Dt biancorosso Goretti ritiene maggiormente funzionali al programma del Perugia. Altre piste, almeno per ora, non sono decollate.

A Bucchi, dopo l’amara chiusura dell’avventura a Benevento, piacerebbe un ritorno a Perugia. Ipotesi che Santopadre, al momento, non prende in considerazione visto l’addio voluto dal tecnico romano due anni fa. Gli allenatori emergenti della Serie C, per quanto interessanti, non forniscono le garanzie di esperienza necessarie visti i recenti salti nel buio del Grifo.

Di fatto è una volata fra i due campioni del mondo del 2006. In pole position è partito Grosso che si dovrebbe eventualmente liberare dal Verona (ha ancora un anno di contratto) e non sembra ci siano ostacoli clamorosi. Oddo si è dimesso dalla guida del Crotone in questa stagione, non ha vincoli e ha tentato la scalata alla panchina biancorossa.

Ancora 48 ore per la scelta di Santopadre. Il programma tecnico del Grifo è a medio-lungo termine. Per il prossimo allenatore è pronto almeno un contratto biennale.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Il patron del Perugia, Massimiliano Santopadre, ha dimostrato nel tempo un certo fiuto nella scelta dei propri collaboratori. Questa è sempre stata una delle sue armi vincenti, da imprenditore e presidente. È il momento della riflessione, entro poche ore arriverà la scelta del nuovo allenatore del Grifo: la volata è ristretta a Grosso e Oddo. […]

trackback

[…] È stata forzatamente scelta una proroga, dunque, non una nuova convenzione. Questo perché il club del presidente Santopadre deve presentare entro il prossimo 12 giugno la documentazione, necessaria per l’iscrizione al campionato di Serie B, con la disponibilità del Renato Curi per tutta la stagione 2019-20 (le ultime sulla panchina biancorossa). […]

Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Serse? ma come puoi pensare una cosa del genere...... ti dico solo che al suo arrivo galeone trovò il Perugia quart' ultimo e andò in serie A........."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "è stato fatto fuori dal SISTEMA ricordi caso Catania estate 2003? da quel momento "Gaucci deve sparire" tuonava il Palazzo"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News