Resta in contatto

News

Sentite Pochesci: “Da Perugia a Frosinone, per Nesta salto di qualità”

L’ex allenatore della Ternana conferma che non ha alcuna ambizione a diventare simpatico ai tifosi del Grifo, sottolineando come l’ex tecnico del Grifo abbia fatto un passo avanti andando ad allenare i Ciociari.

Non c’è il Perugia tra le favorite della serie B per Sandro Pochesci, ex allenatore della Ternana: “Frosinone, Empoli, Benevento e Salernitana; quest’ultima già aveva un grande squadra lo scorso anno. La sorpresa potrebbe essere l’Ascoli, perché ha tutte le carte in regole per fare bene. Sono curioso di vedere anche il Pordenone e il Cittadella”, ha detto a Serie B News.

Poi il parere sugli allenatori ‘Mundial’ del campionato : “Inzaghi dopo l’esperienza negativa al Bologna vuole rilanciarsi a Benevento, Oddo riparte da Perugia dopo le esperienze negative a Udine e Crotone. Dei tre solo Nesta non ha allenato in A, ma da Perugia a Frosinone ha fatto un salto di qualità, anche se quest’anno i ciociari sono privi del ds Giannitti, artefice della cavalcata dalla Lega Pro alla massima serie. Per quanto riguarda Ventura, dopo i fallimenti in Nazionale e al Chievo, cerca un rilancio. Per gli allenatori ci sono i cicli”.

Infine, il commento sulla sua carriera: “Nel triennio di Fondi ho portato la squadra in Lega Pro e al primo anno di professionismo sono giunto ai playoff. Nel 2017 mi ha chiamato la Ternana, sono stato mandato via quando eravamo al terzultimo posto. Chi mi ha sostituto ha fatto peggio di me. Nella passata stagione sono subentrato a Di Costanzo e Esposito alla Casertana, in Serie C. Anche in questo caso sono arrivato ai playoff, ma non è bastato per la conferma. Sono subentrati alcuni scienziati del calcio che hanno fatto disastri in due anni con la retrocessione in Lega Pro. La società con me si è comportata male, anche se mi ha dato una grande opportunità”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Grifagno
Marco
9 mesi fa

Ma c’è ancora chi lo intervista? Comunque il sig. Pochesci non si preoccupi, a noi tifosi del Grifo, non interessa proprio né chi sia, né cosa faccia, né chi allenerà, né, tantomeno, ci strapperemo le vesti se ci “negherå” la sua simpatia …

Michele Buratta
Michele
9 mesi fa

Chiacchiera chiacchiera, ma non allena.
E se a volte allena lo cacciano…
Altro che salto di qualità…

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News