Resta in contatto

Pagelle

Grifo pagelle: turbo Mazzocchi, ruggine Angella

Il Perugia è uscito sconfitto dalla trasferta in casa del Chievo nonostante una prestazione positiva fino a metà della ripresa. Bene la catena di destra, sfortunato il rientro del difensore dopo il lungo stop

Il Perugia non ha sfruttato le difficoltà del Chievo e, alla distanza, i gialloblu hanno approfittato dell’emergenza biancorossa. Il Grifo di Cosmi è uscito sconfitto, con beffa, dalla trasferta del Bentegodi.

Il gol decisivo di Ceter è nato da un mix di errori biancorossi: il pressing eccessivo di Nzita, la valutazione del cross di Vicario e la mancata reattività di Angella, al rientro dopo mesi di infortunio. Le pagelle di CalcioGrifo.

VICARIO 6 Provvidenziale su Djordjevic (5’), kamikaze su Giaccherini (68′). Due paratone prima dell’incertezza sul beffardo cross di Segre che, sul finire, spacca il match. Il rigore non incide.
SGARBI 6 Reattivo nello sgonfiare un blitz di Giaccherini davanti al portiere (38’), prestazione brillante.
CARRARO 6 Scala dietro per necessità, tiene la linea vigile al netto di qualche comprensibile difetto di sintonia.
FALASCO 5 Cerca spesso il tracciante per allargare la manovra, va in crisi alla distanza e chiude con uno rosso sciocco.
MAZZOCCHI 6.5 Come “quinto” trova la messa a punto per scatenare i cavalli del motore. Infila galoppate in serie mettendo alla frusta la corsia mancina clivense.
FALZERANO 6.5 Duella con Giaccherini e trova in “Pako” la sponda ideale per sgusciare via con grande vivacità e creare pericoli costanti.
KONATE 6 Esordio da titolare come diga difensiva. Sceglie un copione facile e di sostanza (82′ ANGELLA 5.5 C’è tutta la ruggine del lungo stop nella mancata reattività sul guizzo di Ceter).
DRAGOMIR 5 Tanta volontà direttamente proporzionale al numero di errori, anche banali (70′ BALIC 5.5 I compagni lo costringono a vestire l’abito del difensore e perde il duello sulla sinistra che origina il gol del ko).
NZITA 5.5 Spreca un rigore volante (36’) perché sceglie solo la potenza, la gara è propositiva ma eccede nell’ultimo pressing che lascia sguarnita la corsia per il vantaggio ospite.
BUONAIUTO 5.5 A tutto campo. Anche troppo. Primo tempo fumoso, poi scuote la gara con il destro (50′) che Semper sporca sul palo. Unico grifone a centrare la porta. Ma è anche l’unico lampo (85′ CAPONE sv Troppo sacrificato).
FALCINELLI 6 Capitano e titolare dopo oltre due mesi. Un sinistro a lato (10’), tanto lavoro per la squadra e il gran velo per liberare Buonaiuto.
COSMI 6 Carica diabolica dalla panchina per un’ora abbondante di Grifo fiammeggiante. La coperta è corta e in panchina non trova le soluzioni per tenere fino in fondo. Con Angella, però, azzarda.

Cosmi punta su recuperi e mercato. E striglia Falasco: “Egoista”
2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Angella non doveva entrare, ma non essendoci nessuno in panchina è dovuto entrare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Caro calcio grifo …non condivido le
Pagelle !
Intanto darei 8 a Konate che alla sua prima da titolare gioca da veterano al bentegodi per nulla intimorito !
Cosmi 9 …inventa il Perugia ..che gioca detta legge e perde solo alla distanza per carenZa di organico …
Carraro 7.5 ..gioca da centrale …non rischia nulla …regista alla gaicomazzi …

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Grande e irripetibile! Mai più Uno così (purtroppo)! Riposa in pace!"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Pagelle