Resta in contatto

News

Grifo, il Pescara a nervi scoperti: Bruno alle mani con un tifoso

Nella ricostruzione de Il Centro, il centrocampista abruzzese avrebbe picchiato un ragazzo che lo ha insultato sul lungomare e che ora è intenzionato a denunciarlo

Grande tensione e nervosismo nel Pescara che si appresta a far visita al Perugia al Curi nella madre di tutte le partite, quella finale play out di ritorno che deciderà chi delle due contendenti sarà costretta a retrocedere in Lega Pro.

Stando alla ricostruzione de Il Centro di Pescara, sarebbe stata la frase di troppo da parte di un tifoso abruzzese di 22 anni, nella mattina di mercoledì sul lungomare Nord di Pescara, a provocare la reazione di Alessandro Bruno (giocatore del Pescara, genero del presidente Sebastiani e indiziato di essere anche il responsabile del gesto antisportivo del pallone in campo nel match di andata). Una volta sentito l’insulto, il centrocampista sarebbe sceso dalla macchina venendo subito alle mani con il tifoso, due pugni al volto e uno schiaffo alla nuca che gli avrebbero mandato in pezzi gli occhiali da sole. “Stavo andando da mia nonna – ha raccontato L.B. al Centro  – ero sul marciapiede quando ho visto Bruno alla guida della sua Porsche nera. Mi è salito il nervoso e l’ho insultato. Lui allora ha inchiodato, è ripartito e ha girato l’angolo. Nel frattempo avevo attraversato la strada, ma non ho fatto in tempo a mettere il piede sul marciapiede che Bruno mi ha colpito sul viso con un pugno, poi mi ha dato uno schiaffo dietro alla testa e infine un altro pugno sempre sullo stesso punto. Sono rimasto incredulo e stordito, non sono un tipo che cerca guai. Frequento lo stadio, ma prima d’ora non mi ero mai permesso di insultare nessuno“.

Il tifoso, che si è recato all’ospedale di Pescara per le cujre del caso, ha riportato una policontusione all’arcata zigomatica sinistra ed ha annunciato l’intenzione di sporgere denuncia. Mentre il giocatore del Pescara ha preferito non commentare.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Ero in curva nord quel giorno indimenticabile, avevo 15 anni, con papà e mamma, che non ci sono più, mio fratello, i miei zii. L'immagine di Antonio..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News