Resta in contatto

News

“Come back” in B. Il Grifo conosce già dodici delle prossime avversarie

Le due retrocesse dalla A, le altre due vincitrici della Serie C e le squadre della cadetteria salve che non disputeranno i play off. Ecco intanto i club che sicuramente disputeranno la prossima cadetteria

Con la Serie B, la categoria in cui il Perugia ha disputato più campionati nella sua storia recente, torna l’aria della grandi sfide e degli scontri con gli avversari storici. Il Grifo, con la regular season della Serie B che si è chiusa lunedì, conosce già dodici delle sue prossime avversarie. Sono otto le squadre che si sono salvate (non si disputeranno i play out) e che non hanno strappato il pass per i play off. Attualmente diverse hanno in rosa degli ex Grifo, da Iemmello a Frosinone a Parigini ad Ascoli. In ordine di classifica: Spal, Frosinone, Reggina, Vicenza, Cremonese, Pisa, Pordenone e Ascoli.

Sono già certe due delle tre retrocesse dalla Serie A: il Parma dell’ex Conti e il Crotone allenato da Cosmi. Infine, le altre due vincitrici dei gironi di Serie C: la Ternana e il Como. Sono proprio queste due, tra le protagoniste certe del prossimo campionato cadetto, le avversarie più affrontate dal Grifo: 44 volte le Fere, 35 i lombardi.

Mancano quindi ancora all’appello otto squadre. Una proverrà dalla Serie A, dove principalmente Cagliari e Benevento stanno lottando per evitare la retrocessione. Cinque saranno le squadre che rimarranno in cadetteria non vincendo i play off di Serie B. A giocarsi gli spareggi promozione sono Monza, Lecce, Venezia, Cittadella, Brescia e Chievo Verona. Solo una di queste andrà in Serie A. Infine, la ventesima proverrà dai play off di Serie C e potrebbe essere una delle squadre che il Perugia ha affrontato in questa stagione. Del girone B sono date per favorite Padova, Sudtirol e Modena, già qualificate alla fase nazionale degli spareggi.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Il Cittadella fa sempre i play off per andare in serie A. Tanta ammirazione per questa cenerentola , prima o poi fará il miracolo, complimenti

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News