Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Grifo, contro il Pisa resta l’amaro: i play off distano cinque punti

Alla rete di Puscas risponde Rosi (1-1) che torna in campo dopo quasi due mesi. Sono i biancorossi a creare di più

Così si fa veramente dura per i play off. Il Perugia crea tanto ma non riesce a strappare più di un pareggio al Pisa. Sono cinque ora i punti che la banda di Alvini dovrà recuperare in quattro partite per giocarsi i play off. Si spera che le molte occasioni sprecate negli ultimi match non siano causa di rimpianti a maggio. I grifoni dominano la partita sul piano delle azioni pericolose sia nella prima che nella seconda frazione. Nei primi quarantacinque minuti sono Santoro e De Luca i due principali protagonisti. Ma la palla di entrare non ne vuole sapere e si vede anche nell’ultima azione prima di rientrare negli spogliatoi: la difesa toscana prima respinge la conclusione quasi a botta sicura di Matos e poi Curado colpisce il palo sul cross di Falzerano. Il Pisa invece segna nell’unico tiro in porta della sua partita: sbaglia il Perugia nel fraseggio dal basso, Sibilli pesca Puscas che prima evita l’intervento di Curado, poi spostando il pallone con la suola destra supera Chichizola e insacca di sinistro.

Nella ripresa il copione cambia di poco. Alvini legge bene la partita e manda in campo Carretta e l’ex di turno Beghetto. Gli uomini di D’Angelo si divorano un contropiede in quattro contro Dell’Orco: Marin serve in ritardo Puscas che controlla male e dà il tempo a Burrai di mandare il pallone in corner. Nicolas dice poi no a Dell’Orco su colpo di testa. Dal corner nasce una mischia furibonda che porta al gol del pareggio: Rosi svetta di testa, Nicolas para ed è bravo anche poi sulla ribattuta corta di Lisi, la conclusione dalla destra di Matos viene deviata da Birindelli, respinta l’incornata di Curado sul primo palo e infine ancora Rosi in caduta trova il gol. Terza rete in stagione dell’ex Roma che al Curi si esalta e tornando in campo dopo due mesi (ultima presenza il 22 febbraio in casa dell’Alessandria) è subito decisivo. Il Grifo ci crede e spinge sull’acceleratore: Nicolas para a tu per tu con Lisi, il subentrato Livieri respinge il colpo di testa di De Luca. I nerazzurri sparano due volte fuori calciando dalla distanza e non facendo mai abbastanza per portarla a casa. Chi si meriterebbe i tre punti sono proprio Rosi e compagni ma l’ultima azione è il tiro di Lisi che termina alto. Resta l’amaro in bocca e statistiche che fanno preoccupare: solo una vittoria nelle ultime nove partite e un ritmo che fa pensare siano ormai tramontate le possibilità di giocarsi i play off. La scorsa stagione ha insegnato però che fin quando non lo dice l’aritmetica non è scritta la parola fine.

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Anticipo combattuto per i toscani terzi in classifica, nell'altro match del venerdì nuova quaterna del...
Pagliari: "Cerchiamo di fare il percorso migliore per lui, con i giovani bisogna sempre andare...
Dai quotidiani locali - Dell'Orco spera di tornare a disposizione con l'Ancona. Ballottaggi sulla trequarti...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...