Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

La moviola di Empoli-Perugia: mano di Balkovec in area…

Analisi delle fasi chiave della direzione di gara di Fourneau di Roma 1. Situazione al limite nel primo tempo del match del Castellani: condivisibile la decisione dell’arbitro di non assegnare il rigore in favore del Grifo.

Abbastanza fluida, ma con qualche incertezza, la direzione di Empoli-Perugia da parte della squadra di Francesco Fourneau (sezione di Roma 1).

La situazione più delicata arriva al minuto 25 in area di rigore toscana. L’Empoli è avanti 2-0 grazie alla partenza fulminea e il Perugia preme per riaprire il match. Al termine di un’azione insistita c’è un contrasto tra Kouan e Balkovec e la sfera carambola sulla mano destra del difensore empolese.

La panchina del Perugia e il tecnico Oddo hanno protestato vivacemente chiedendo un calcio di rigore che la squadra arbitrale non ha fischiato.

Le 10 nuove regole del calcio in vigore da questa stagione

Le nuove disposizione dell’Ifab (International football association board) in relazione ai falli di mano hanno ampliato lo spettro della punibilità anche ad alcuni interventi involontari. È calcio di rigore se “la mano o il braccio sono sopra l’altezza delle spalle o aumentano il volume del corpo in maniera innaturale”. Di fatto, più la mano si allontana dall’arto inferiore e più aumenta la possibilità che venga fischiato il penalty.

Nel caso specifico è la sfera che va in direzione della mano di Balkovec e il braccio del difensore è in posizione abbastanza naturale, ben al di sotto della spalla. Condivisibile, dunque, la scelta di Fourneau di far proseguire l’azione.

Il direttore di gara capitolino ha lasciato campo (bene per lo spettacolo) all’aggressività delle due squadre. In due occasioni, però, una per tempo, è stato troppo benevolo con i padroni di casa: non ha fischiato l’eccesso di pressing dei toscani su Balic e Kouan, e l’Empoli, ribaltando l’azione, è andato vicino al 3-0.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Approfondimenti