Resta in contatto

Approfondimenti

Autunno nerissimo: i numeri della crisi del Perugia

Dov’è finita la squadra capace di tirare fuori il carattere e rimontare più volte a inizio stagione? Il Grifo ha il peggior attacco e la penultima difesa delle ultime 8 giornate.

Anche due soli ko di fila possono aprire una crisi per una squadra in zona play off e in un campionato così lungo come la Serie B. Perché il Grifo ha incassato due sconfitte brutte, arrivate dopo aver subito il ritmo e l’agonismo degli avversari e senza aver sostanzialmente tirato in porta per 180′. Cittadella e Pordenone sono squadre costruite con un budget molto lontano da quello del Perugia, eppure sono state in grado di mettere sul campo l’elemento chiave per colmare ogni gap economico in cadetteria.

Il club di Pian di Massiano si interroga sull’involuzione, anche perché la squadra di Oddo aveva costruito con carattere e capacità di reazione e di rimonta una apparentemente solida prima parte di stagione. Aspetto che aveva portato il Grifo fino alla seconda piazza della classifica, il punto più alto della storia recente. C’è quindi una crisi d’identità. E c’è una crisi nei numeri.

Nelle ultime due uscite il Perugia ha preso 5 reti e non è riuscito a trovare la via del gol. Sono 6 gare consecutive che la difesa biancorossa incassa almeno una rete e nelle stesse ultime 6 giornate il Grifo ha fatto appena 5 punti, con l’unica vittoria di Crotone: solo Empoli e Salernitana hanno fatto peggio (4 punti).

Per risalire all’origine delle difficoltà degli uomini di Oddo bisogna andare più indietro nel tempo rispetto alle ultime due settimane. Con la sconfitta di Empoli del 28 settembre si è aperta una serie di 8 gare con 8 punti conquistati: 2 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. L’allarme è doppio: solo 6 le reti segnate (il peggior attacco tra ottobre e novembre) e 13 quelle subite con il solo Trapani che ha fatto peggio (15). È quindi l’intero autunno biancorosso ha mostrare evidenti scricchiolii. C’è da correre ai ripari prima che crollino le fondamenta della stagione del Grifo.

 

 

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Dai anto i giocatori ci sono ultimamente non riescono manco a fa 3-4 passaggi di fila…la squadra è lunga 70 80 metri gli avemo voluto bene al mister…salutalo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Un anno eravamo quartultimi e siamo arrivati in semifinale playoff. La serie B è questa. Bastano 2-3 vittorie consecutive e sei vetta . Viceversa sei in fondo. Ciao e buona giornata a tutti voi

Roberto Rossi
Roberto Rossi
6 mesi fa

Se tutti dite trattarsi di cose risapute, perchè nessuno reagisce? Ormai più d’uno si dovrebbe essere stancato…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

La storia si ripete…..niente di nuovo, purtroppo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

La difesa scarsa come lo scorso anno forse anche peggio aldilà di Angella

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

è una cosa ricorrente ormai…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Come sempre

Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "io abitavo a Elce in via Torelli e Cecca era mio vicino di casa. ricordo un uomo vero in campo e fuori sempre rispettoso e disponibile un calcio d'..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti