Resta in contatto

BiancoRosso - Il Personaggio

Il derby di Iemmello: Cosenza vittima speciale del bomber del Grifo

Lunedì sera partita particolare per l’attaccante catanzarese del Perugia. Sono 4 i gol in carriera segnati dal bomber del Grifo al Cosenza: nel 2014 l’esultanza al veleno…

È Pietro Iemmello l’osservato speciale della sfida tra Perugia e Cosenza. Il capocannoniere della Serie B ha normalmente e inevitabilmente i riflettori puntati addosso ma le luci saranno ancor più potenti nel posticipo di lunedì sera al Curi.

Nato a Catanzaro il 6 marzo 1992, il match contro il Cosenza per “Re Pietro” è un derby a tutti gli effetti. Tra l’altro la personale sfida di Iemmello, che non ha mai nascosto la propria fede giallorossa, ha avuto risvolti velenosi nel recente passato e il prossimo avversario del Perugia è anche una delle vittime preferite del bomber biancorosso.

Il precedente bollente

Era il 2014, Iemmello vestiva la maglia del Foggia in Serie C e affrontava per la prima volta il Cosenza: siglato il gol del momentaneo 2-0 per i pugliesi (poi finì 2-2), l’esultanza dell’attaccante di Catanzaro, con tanto di aquila mimata sotto la curva avversaria, mandò su tutte le furie i tifosi cosentini. Anche nella recente intervista alla Gazzetta dello Sport il centravanti ha ricordato quell’episodio: “Non dimentico le origini, ho sangue giallorosso. È vero, a volte me le vado a cercare…”.

Quattro centri

Iemmello ha giocato 5 volte contro il Cosenza, sempre in maglia foggiana, segnando 4 reti: lo score è fatto di tre vittorie, un pareggio e un ko. Dopo il gol all’esordio il centravanti si è ripetuto anche nella gara di ritorno della stessa stagione (2014-15) partecipando alla vittoria per 4-1. Nel campionato successivo è andato ancora a segno firmando la doppietta del 2-0 interno mentre nel match di ritorno è arrivata l’unica sconfitta (1-0) di “Re Pietro” nel suo personale derby con tanto di rigore sbagliato per il possibile pareggio. Nello scorso campionato di B Iemmello è rimasto a secco ma il Foggia vinse 1-0. Il centravanti ha segnato di più in carriera (5 reti) solo a Cittadella e Ischia.

Le partite giocate da Iemmello contro il Cosenza
StagioneCampionatoPartitaMarcatori
2014-15Serie CCosenza-Foggia 2-2Agnelli, Iemmello, Calderini, Calderini
2014-15Serie CFoggia-Cosenza 4-1Agenlli, Sarno, Iemmello, Cavallaro
2015-16Serie CFoggia-Cosenza 2-0Iemmello, Iemmello
2015-16Serie CCosenza-Foggia 1-0La Mantia
2018-19Serie BFoggia-Cosenza 1-0(aut.) Dermaku

 

L’attaccante del Grifo ha già scavallato la doppia cifra in stagione (11 centri) superando anche il record personale in Serie B. Piero Braglia ha spiegato che “il Perugia non è solo Iemmello” ma è anche vero che senza i gol del capocannoniere la squadra di Oddo in campionato non ha ancora vinto. Lunedì sera arriva un altro capitolo della sfida tra Iemmello e il Cosenza. Nuova tappa chiave del percorso del bomber insieme al Grifo.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Attaccante forte quanto provocatore.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Era ora

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

E segna sempre lui…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

A tornare ad avere il BOMBER. Spettacolo

Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Ero in curva nord quel giorno indimenticabile, avevo 15 anni, con papà e mamma, che non ci sono più, mio fratello, i miei zii. L'immagine di Antonio..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da BiancoRosso - Il Personaggio