Resta in contatto

BiancoRosso - Il Personaggio

Grifo, leader Iemmello: “Gyomber ingenuo, il rigore a Falcinelli perchè…”.

L’attaccante del Perugia e capocannoniere della Serie B ha parlato dopo il 2-2 a Trapani. “A inizio stagione pensavo di fare 20 gol”.

Fascia di capitano sul braccio per la squalifica di Rosi, solito gol – il quindicesimo in diciotto gare – e ancora dichiarazioni senza troppi tatticismi. Pietro Iemmello sceglie la schiettezza. “Venire a giocare a Trapani non è facile, con il nuovo allenatore hanno cambiato modo di giocare e sapevamo che era dura. Infatti – ha detto l’attaccante del Perugia a Dazn – il secondo gol lo abbiamo preso su una seconda palla vinta da loro. Però siamo ingenui, come dimostra l’espulsione di Gyomber: potevamo fare gli ultimi 15 minuti in superiorità numerica. Dobbiamo migliorare”.

Castori duro: ‘Risultato inaccettabile, meritava il Trapani’

Segnato il momentaneo 1-1 su rigore, Iemmello ha lasciato il secondo penalty a Falcinelli. “Un gesto importante per Diego – ha precisato – perché sognava e aspettava questo gol da tanto tempo. Stava soffrendo e speriamo che con questa rete possa sbloccarsi perché può darci una grande mano”.

Le pagelle del Grifo: svolta Falcinelli, scarabocchio Vicario

La squadra e il bomber della Serie B hanno faticato perché “è difficile scardinare otto persone davanti alla porta, ma Castori ha rianimato una squadra che sembrava morta e ha fatto due pareggi importanti. Poi noi dobbiamo sfruttare le occasioni e i momenti della partita. Aver preso un punto va bene – ha aggiunto “Re Pietro” – anche se giochiamo sempre per vincere. Non dobbiamo regalare mentalmente i primi tempi come oggi. Ora c’è il Venezia e speriamo di chiudere l’anno in bellezza”.

Oddo: “Uno dei Perugia più brutti dell’anno. Confidiamo in Falcinelli…”

Sul piano personale Iemmello sta superando tutti i record. “Non pensavo a 15 gol nel girone d’andata. Però, dopo aver fatto tutto il ritiro e sentendomi bene fisicamente, mi aspettavo 20 gol a fine campionato…”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ricordo a Siena in una delle prime partite della sua era eravamo fuori dallo stadio quando due o tre tifosi lo videro e gli dissero se li aiutava ad..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "io abitavo a Elce in via Torelli e Cecca era mio vicino di casa. ricordo un uomo vero in campo e fuori sempre rispettoso e disponibile un calcio d'..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Il calcio più bello visto a Perugia......ma aveva anche una grande squadra...fra le più forti!!!"

Il Perugia e la sua storia: la leggenda del ‘Sor Guido’ Mazzetti

Ultimo commento: "Un grande allenatore, un grandissimo uomo !"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Rappresenta il più grande PG di tt i tempi, nn solo x l'aspetto tecnico,ma x ciò che significò sotto l aspetto sociale caratterizzato da grande..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da BiancoRosso - Il Personaggio