Resta in contatto

Pagelle

Le pagelle del Perugia: Falzerano e il gol in valigia

Il Grifo vince il derby con l’Arezzo (3-0) sfruttando il passo falso delle avversarie e accorciando la distanza dalla vetta, ora a meno uno. A decidere il “lunch match” due reti in due minuti di Elia e del centrocampista sempre in bilico sul mercato: nel finale il tris di Kouan

Torna la regola del tre al Curi. Con tre gol il Perugia stende l’Arezzo nel derby e mette insieme altri tre punti per chiudere il gap con la vetta.

Caserta muove le sue pedine per tamponare le tante assenze, ritrova il miglior Falzerano, il solito delizioso Elia e un Burrai padrone del centrocampo. Sounas manda in tilt il contachilometri. Le pagelle di CalcioGrifo.

FULIGNATI 6 Inizia con un regalo non gradito dagli ospiti (8’), si riscatta distendendosi bene per deviare il diagonale insidioso di Piu (22’) e soprattutto con la reattività sulla svirgolata del compagno Angella (65’).
CANCELLOTTI 6 Ritorno da titolare senza strafare, anche perché la condizione non può essere a puntino.
SGARBI 6 Rimedia all’iniziale leggerezza con tanta aggressività sugli amaranto e una serie di duelli vinti.
ANGELLA 6.5 Chiude bene una falla su Piu (20’) lanciato a rete. Pochi ricami, tanta concretezza e il solo brivido con la palla sbucciata per “scaldare” i guantoni di Fulignati.
FAVALLI 7 Spinta costante, infilza gli amaranto con il cross del raddoppio e va vicino al bersaglio grosso con due conclusioni potenti.

Sgarbi: “Vittoria fondamentale. Mi sento perugino…”

SOUNAS 7 Chiude tutte le linee di passaggio agli ospiti, aumenta un chilometraggio già sopra la media e sfodera una bellissima girata in acrobazia (74’) contenuta da Sala. La ciliegina è l’assist per il terzo gol. Dona al Grifo un profilo greco.
BURRAI 7 Mette subito una pezza importante sullo squarcio difensivo creato da Fulignati e Sgarbi (8’). Fa viaggiare veloce mente e pallone, così la squadra alza il ritmo per mettere alle corde l’avversario. Padrone della mediana (78’ MOSCATI 6 Torna in regia nel finale).
VANBALEGHEM 6 Poco appariscente ma determinante nel cucire il gioco (51’ KOUAN 6.5 Va meglio in “versione casalinga” e chiude i conti con un destro violento sotto la traversa come lucchetto sui tre punti).

Caserta: “Avevamo tutto da perdere, bravi i ragazzi…”

ELIA 7 Sullo stretto è sempre delizioso e, riportato in zona gol, fa girare la testa agli amaranto e confeziona il piatto destro per scardinare la gara (12’). Secondo centro stagionale (70’ DI NOIA 6 Esordio in biancorosso con buona sostanza).
VANO 6.5 Da ricalibrare il colpo di testa, è però decisivo nella pressione su Borghini: così sgraffigna un pallone gustoso e serve l’assist per il vantaggio. Bello anche il velo per il veloce bis. Chiude con qualche fastidio alla caviglia dopo un tempo di grande lotta (46’ BIANCHIMANO 6 Sfinito dopo un tempo di battaglia).
FALZERANO 7.5 Esterno ibrido, si accentra per aprire la corsia agli inserimenti dei compagni. Nonostante una valigia sempre pronta, conferma di essersi messo alle spalle il periodo buio e firma il 2-0 con qualità e precisione (14’). Secondo gol in tre gare e molto altro (78’ LUNGHI 6 Vivacizza il finale e mette lo zampino sul tris).
CASERTA 7 Il 4-3-2-1 cucito per il derby punge centralmente per snellire il traffico sugli esterni e andare a cercare i centimetri di Vano. Muove le sue pedine con occhio ispirato e manda al tappeto Stellone con un destro-sinistro (Elia-Falzerano) in pochi secondi. Ripresa per gestire energie e uomini in vista del febbraio di fuoco.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Pagelle